sfondo studio legale online
menu studio legale  MENU

domande e risposte DOMANDE E RISPOSTE / SEPARAZIONE E DIVORZIO

A quale dei due coniugi viene assegnata l'abitazione coniugale?

Gli art. 337-sexies c.c. e l'art. 6 L. 898/70, stabiliscono il principio che l'abitazione nella casa familiare spetta di preferenza, e ove possibile, al genitore presso cui i figli vivono prevalentemente, tenendo cont dell'iteresse della prole. La tutela si estende anche ai figli maggiorenni sino alla loro indipendenza economica.

Dell'assegnazione si deve tener conto nella determinazione delle condizioni economiche e, in quanto trascritto, il provvedimento è opponibile al terzo acquirente ai sensi dell'art. 1599 del codice civile.

Non è possibile stabilire l'assegnazione a favore del coniuge non collocatario o in mancanza di figli. In questo caso la disponibilità dell'abitazione coniugale sarà disciplinata sulla base delle normali regole sulla proprietà o sulla locazione.

Autore: Avv. Andrea Totò
Ultima modifica: 25/07/2017

Altre informazioni: www.separazione-divorzio.com

Sentenze sull'assegnazione della casa coniugale

separazione e divorzio, indietro separazione e divorzio, avanti

avvisoATTENZIONE: I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato. Per ottenere un parere legale in ordine alla questione giuridica che interessa è possibile richiedere una consulenza legale on-line oppure fissare un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale presso la sede di Milano o di Roma.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle presenti informazioni.

©2003-2017 / Studio Legale online / Roma / Milano
Tutti i diritti riservati / All Rights Reserved

W3 validator

Privacy / Informazioni legali / Deontologia